it | en | ja
it | en | ja
NEWSLETTER

Un sogno diventato maggiorenne

Agricoltura sostenibile - Maremma - Vita in fattoria

Ho 60 anni, e diciotto anni fa ho scelto una terra di cui mi sono innamorata, per concepire il progetto che sarebbe poi nato negli anni successivi: Fattoria La Maliosa.

È difficile se non impossibile comprendere dall’esterno la quantità di lavoro e l’impegno incrollabile che occorrono per costruire da zero un’iniziativa agricola, compreso l’impianto delle coltivazioni vitivinicole e olivicole. Ma ho sempre pensato che i fatti fossero visibili alle persone giuste, e che fosse più rivoluzionario percorrere la mia strada a passo costante e con serietà, piuttosto che lanciare proclami eclatanti.
Questo è il mio modo.

Non mi vedrete mai fotografata sul trattore con un cappellino di paglia e un fazzoletto colorato al collo, perché per me essere vicina alla terra è qualcosa di diverso e concreto. A questo proposito avevo scritto, ormai più di dieci anni fa: “La terra che non si eredita” (https://fattorialamaliosa.it/la-terra-che-non-si-eredita/). 

Per svilupparla e farla diventare grande ho trattato La Maliosa una persona, e l’ho cresciuta esattamente come si fa con un figlio, non prendendo scorciatoie, ma rispettandone la crescita, che è sempre fisiologica e soggettiva, con i medesimi intoppi e scoperte. Quel disegno iniziale è diventato maggiorenne insieme alla mia secondogenita.

Scrivo tutto questo adesso, perché posso affermare che siamo usciti dall’adolescenza e siamo diventati grandi. Avendo nel 2023 concluso gli ultimi ettari di impianti di vigneto, ritengo conclusa la fase dello sviluppo puramente agricolo.

In questi anni ci sono state diverse tappe: fondamentale il periodo trascorso insieme al Prof Lorenzo Corino, in cui abbiamo compreso profondamente l’ambiente in cui lavoravamo, studiando e successivamente impiantando ciò che non avrebbe turbato quel delicato e prezioso equilibrio. Il solco non solo pratico ma anche concettuale (il Metodo Corino sviluppato insieme grazie alle sperimentazioni effettuate alla Maliosa), è la solida base su cui si è strutturato tutto e che sorregge il progetto agricolo, ora e in futuro.

Complessità di essenze in prossimità di Vigna Scovaventi

La tappa successiva e altrettanto importante è stata l’apertura agli ospiti e lo sviluppo dell’accoglienza, di pari passo al tempo dedicato per la formazione di un valido team.

Oggi, tutti noi a La Maliosa, non ci sentiamo arrivati, ci sentiamo semplicemente maggiorenni.

Ma cosa è successo nel 2023 a La Maliosa?

In campagna
Su suolo vulcanico nell’areale di Pitigliano abbiamo impiantato 2,5 ettari di vigneti dedicati esclusivamente alla produzione di vini bianchi, portando a compimento il progetto vitivinicolo iniziale che prevedeva un totale di 9,5 ettari.

Abbiamo inoltre messo in produzione un totale di 25 ettari di terreno a seminativo, a completamento del progetto agricolo a ciclo chiuso: erba medica e erbai misti con funzione principale di produrre pacciamature per i nostri vigneti.

La nostra attenzione al mantenimento e monitoraggio scientifico della biodiversità ci ha portati ad accedere alla piattaforma di 3bee che tramite una innovativa tecnologia con sensori IoT permette di calcolare un indice quantitativo di biodiversità all’interno di un territorio.
Nel giugno 2023 abbiamo installato quattro stazioni di rilevazione che stanno raccogliendo dati e ci forniranno i primi risultati nei prossimi mesi.

Enoturismo e ristorazione
Nel 2023 abbiamo preso parte con entusiasmo a tutti gli eventi promossi da Movimento Turismo del Vino Toscana: Calici di Stelle, Cantine Aperte in vendemmia e a Natale. In queste occasioni abbiamo accompagnato gli ospiti nella scoperta delle vigne e degli uliveti, intrattenendoli con musica, degustazioni e momenti di approfondimento sulla natura circostante, seguendo gli stessi criteri della nostra mission iniziale: natura, conoscenza, gusto. Avvicinando al territorio, nella sua forma più autentica, e offrendo esperienze d’immersione totale nella natura, ma con tutti i confort.

L’attività di accoglienza e ospitalità è cresciuta moltissimo nel 2023, grazie a una squadra giovane e interamente al femminile, appassionata e competente. 

Martina, Eleonora, Antonella, Caterina (da sinistra a destra)

Durante l’anno sono passati alla Maliosa oltre 2200 ospiti, dei quali 1/3 provenienti da ben 34 paesi stranieri (particolarmente forte la presenza di visitatori dagli USA, con il 33%), con un incremento generale del numero di visitatori del 32% rispetto al 2022. 

La StarsBOX Aria

Moltissime le esperienze offerte, tutte basate sulla volontà di mostrare loro il meglio del nostro territorio, attraverso la scoperta di boschi, vigneti e uliveti, ma anche tramite trekking, gite a cavallo e in ebike.

Pic Nic a Scovaventi Deck

Il 2023 ha visto anche lo sviluppo della ristorazione con l’apertura, nella piazza centrale del borgo di Saturnia, del Saturnalia Wine Bar con cucina agricola e la possibilità di degustare la gamma completa dei nostri vini naturali: in soli 7 mesi abbiamo servito ben 13.613 ospiti!

Il Saturnalia Wine Bar durante la registrazione del programma televisivo Borghi d’Italia

Abbiamo incrementato la relazione col nostro territorio grazie a eventi dedicati a ristoratori e sommeliers toscani e della provincia di Grosseto che hanno avuto la possibilità di visitare i vigneti al Monte Cavallo, la cantina, e di assaggiare le nuove annate dei nostri vini naturali e oli evo biologici di fresca spremitura. Abbiamo implementato anche significative collaborazioni con le Terme di Saturnia, l’Hotel Fortezza di Sorano, l’Associazione Europea Sommeliers e l’Associazione Cuochi dell’Argentario che ci hanno permesso di ampliare localmente la conoscenza del progetto agricolo sostenibile de La Maliosa e i benefici che può apportare per l’intera zona intorno a noi.

Fiere, eventi e affiliazioni
Anche nel 2023 La Maliosa è stata presente nei principali contesti fieristici nazionali e internazionali. In Italia abbiamo partecipato a Vinitaly a Verona, Golosaria a Milano, al Salone FIVI a Bologna. All’estero siamo stati a Vella Terra di Barcellona e Madrid, a Raw Wine di Parigi e Toronto.

Del 2023 è anche l’ingresso in FIOI, Federazione Italiana Olivicoltori Indipendenti, a conferma del nostro impegno e della continua crescita dell’azienda anche nel mondo dell’olio.

Premi e riconoscimenti

Enoturismo e oleoturismo
Molti i premi ricevuti nel 2023 per le nostre attività turistiche.

  • Nel giugno 2023 con enorme orgoglio abbiamo vinto il 1° premio nella III edizione del Concorso nazionale Turismo dell’Olio, categoria ‘Aziende agricole, frantoi e cooperative’, iniziativa promossa da Città dell’Olio con il patrocinio del Ministero dell’Agricoltura della Sovranità alimentare e delle Foreste, del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e la collaborazione di Unaprol- Coldiretti e Associazione Italiana Turismo enogastronomico.
  • Con altrettanto orgoglio abbiamo ricevuto da Movimento Turismo del Vino due premi assegnati in occasione della celebrazione dei 30 anni del Movimento: uno a livello regionale e uno a livello nazionale: “Cantina di rilevanza paesaggistica e naturalistica”, per la Regione Toscana e “Rilevanza paesaggistica: custodia del territorio” nel premio nazionale.
  • Siamo stati inseriti in importanti guide di settore, come Raisin dedicata ai vini naturali, Cantine d’Italia di GoWine, Il Golosario Wine Tour, il Golosario 2024.

La consegna del premio Rilevanza Paesaggistica: custodia del territorio, a Roma con Movimento Turismo del Vino

Oli extravergine biologici
Sul fronte della qualità abbiamo ottenuto anche quest’anno importanti riconoscimenti.

Gli oli EVO Bio La Maliosa Caletra e La Maliosa Aurinia

Vini naturali
Anche i vini naturali hanno ottenuto riconoscimenti.

La Maliosa Rosso e La Maliosa Saturnalia rosso

Land Art alla Maliosa.
Continua la nostra collaborazione con Officina82, studio di architettura specializzato in progetti legati al paesaggio: nel 2022 con le quattro Stars BOX collocate nei punti panoramici e con lo SkyDeck in cima al Monte Cavallo, mentre nel 2023 con Scovaventi Deck, una rosa dei venti calpestabile, che è diventata un’installazione paesaggistica ispirata dal toponimo del luogo in cui è collocato: la vigna Scovaventi. Il nuovo deck è composto da otto gradoni in legno che indicano i nomi dei venti e diventano seduta, belvedere e merletto intorno al tronco della quercia secolare, valorizzando il paesaggio agrario e la cura umana.

Paesaggio rurale vitivinicolo a Fattoria La Maliosa

Nuove strutture
Nel 2023 sono inoltre stati messi in cantiere diversi progetti strutturali che vedranno la luce nel secondo semestre 2024. Tra questi:

  • la realizzazione della nuova cantina,
  • la realizzazione di una sala degustazione in vigneto al Monte Cavallo,
  • il restyling del “Saturnalia Wine Bar con cucina agricola” in centro a Saturnia
  • la totale ristrutturazione di 5 camere del nuovo Locanda Saturnalia nel centro di Saturnia

Tutti progetti che consentiranno notevoli miglioramenti sia in ambito produttivo che nell’ospitalità.


Ringraziamenti
Ringrazio tutta la squadra de La Maliosa che nel 2023 è cresciuta fino a raggiungere il totale di 20 dipendenti, di cui quattro provenienti dall’Ucraina e inizialmente ospitati da noi con le loro rispettive famiglie. Senza di Voi e il cuore che ci mettete nel vostro lavoro niente sarebbe possibile.

Il team agricolo

In Italia, ringrazio per la fiducia il nostro distributore a Milano Lerner Vini, Nicola Alocci e Fabio Targioni per la provincia di Grosseto e la Toscana, Casa e Poteca per la zona di Napoli e Salerno.
All’estero ringrazio i nuovi importatori Distribucion Garage Store per il mercato spagnolo, e Baragouine Imports per il Canada (Ontario). 

Ringrazio tutti i nostri fornitori, i clienti e gli ospiti, che ci permettono di rendere vivo ogni giorno un sogno nato tanti anni fa.

Se avete letto fino a qui e desiderate saperne ancora di più, sappiate che il 2023 è stato anche l’anno in cui abbiamo realizzato il nostro primo podcast, presente sulla piattaforma Loquis.

La Maliosa è inoltre stata anche protagonista su TV2000 di una puntata di Borghi d’Italia (https://www.youtube.com/watch?v=ptoQnjnufHQ), che è stato visto da oltre 625.000 spettatori.

Infine, un augurio di grande fertilità a tutti voi che leggete!

Antonella Manuli


“Qualunque cosa tu possa fare o sognare di fare, incominciala! L’audacia ha in sé genio, potere e magia.” – Goethe

Uve di Procanico mature

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi