In viaggio verso La Maliosa - Fattoria La Maliosa
it | en | ja
it | en | ja
La nostra brochure ISSUU
NEWSLETTER
Pinterest
Saturnia e Fattoria La Maliosa

In viaggio verso La Maliosa

Maremma

8.45 Ho raggiunto Antonella sotto casa.
Si parte. Ci lasciamo alle spalle una Milano piovosa che non si arrende alla primavera. Non sono mai stata in Maremma, se non di passaggio. Non sono mai stata alla Fattoria La Maliosa.
Erano ormai mesi, che con Antonella Manuli, Dominique Mosca  e Enrico Bachechi si cercava di organizzare, ma con i ritmi milanesi non è stato facile.
Nel frattempo avevo ascoltato i racconti, uploddato le immagini su Flickr, immaginato attraverso le parole dell’intero team che si occupa di questa realtà preziosa.

In viaggio verso la Fattoria La Maliosa
Attraversiamo i nuvoloni neri sulla Cisa con molto ottimismo, corriamo attraverso una tempesta, racontandoci di quanto guardando fuori e dicendoci come sarebbe bello che tutti gli italiani s’innamorassero di nuovo della loro terra. Amore vuol dire rispetto, vuol dire cura, vuol dire emozioni da comunicare.  Soprattutto a chi questa terra può solo visitarla e non viverla. Creare dei prodotti con il rispetto della nostra terra, in fondo, è veramente un modo per dire: portati a casa un pezzetto di questo sentimento.
Arriviamo in Maremma, mi dice Antonella che è normale ritrovare il sole, qui la tempesta va via veloce.
Saturnia e Fattoria La Maliosa
Quanto è vero: i colori sono saturi, i suoni leggeri e l’aria profuma dell’esplosione dei fiori.
Nella notte arriva la pioggia battente e i fulmini.
Domani torna il sole su Saturnia, e sulla Fattoria La Maliosa: è una certezza.

Paola Sucato aka ci_polla

Commenti

0 Commenti su "In viaggio verso La Maliosa"

Il 20 Aprile 2012 alle 09:49
E'proprio vero,in maremma la tempesta va via presto,e il sole illumina la campagna che proprio in questo periodo ha dei colori eccezionali.Proprio ieri durante il pranzo,guardando la collinetta di Saturnia,mentre pranzavamo abbiamo contato almeno 9 sfumature di verde diverse,e poi tutti gli altri colori.Oggi credo che la visita alla fattoria "La Maliosa"sara' veramente interessante per il paesaggio e per tutte le spiegazioni che dara' l'enologo sui vari vitigni e sulle varie qualita' di olivi.Domani saro' ancora piu' contento perche' vengo anche io al picnic in fattoria.Ciao Renato
Il 30 Aprile 2012 alle 12:49
admin ha risposto:
Grazie Renato di aver condiviso il tuo amore per la Maremma e di aver partecipato al picnic di Fattoria La Maliosa, portando il tuo buonumore e i racconti del territorio!

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi