it | en | de | ja

Scelte agricole e rapporti con la geologia dei nostri territori

L’azienda agricola Fattoria la Maliosa è compresa tra i bacini dei fiumi Fiora e Albegna (provincia di Grosseto, Toscana) e ha delle origini fortemente diversificate: si colloca in una zona tipicamente collinare con diversità morfologiche importanti come anche le strutture stratigrafiche che le compongono. Inoltre la storia geologica del nostro territorio si sviluppa in un lunghissimo lasso temporale compreso tra i 10 milioni e i 10.000 anni fa, ossia tra il Miocene inferiore fino al Pleistocene superiore.

Tutta la zona è il risultato di notevoli esondazioni di corsi d’acqua. L’elemento di formazione fondamentale è il grande bacino sedimentario di tipo marino dove le alture più elevate rappresentano le dorsali e le aree circostanti bassofondi di mare profondo.

15832492721_d38fd99a91_o

Zona del Monte Cavallo – Foto Barbara Pulliero(http://www.sorgentedelvino.it/)

Negli anni l’attività agricola si è orientata a scegliere dove insediare le diverse coltivazioni (boschi, pascoli, oliveti, vigneti). Anche per La Maliosa la scelta della collocazione dei nuovi vigneti è stata particolarmente studiata e nel 2014 abbiamo realizzato nuovi impianti nelle zone di Monte Cavallo, circa 2 ha e della Santa Francesca, 1 ha.

Il Monte Cavallo, 350 m.s.l.m, è formato da depositi di torrenti con prevalente sedimentazione grossolana e di conglomerati.  Tali eventi sono compresi in una fascia temporale che va dai 10 milioni di anni fino ai 2 milioni di anni fa. Questo ambiente è molto limite per fertilità quindi particolarmente idoneo per il vigneto.

Alla Santa Francesca, 220 m.s.l.m. invece, la caratteristica prevalente sono i sedimenti argillosi con marne e microciottoli e non infrequenti anche cristalli di gesso (solfato di calcio). Questi aspetti permettono di datare tale zona tra 1,8 milioni di anni e 10.000 anni fa. Il terreno con buona dotazione in argille dovrebbe favorire una regolare crescita della vigna.

Nell’attuare questi programmi ed in considerazione delle limitate risorse agronomiche dei terreni in questione, abbiamo particolarmente curato la conservazione della fertilità naturale del suolo.

Lorenzo Corino e Antonella Manuli

Lascia un commento

  • eBOOKs

certificazioni
Premi